Russia, schierato il primo lotto del sistema S-500 “F-35 killer”

I cieli russi sono già protetti da un sistema avanzato come l’S-400 che Mosca ha già esportato in altri paesi come Cina, Turchia e India, ma a questi sono pronti a subentrare gli ancora più moderni sistemi di difesa missilistica S-500. 

Prodotto dalla Almaz-Antey Concern, il sistema di difesa aerea S-500 è progettato per sconfiggere tutti i possibili mezzi di attacco aereo e spaziale da parte di qualsiasi nemico attraverso l’intera gamma di altezze e velocità. La formazione specialistica per lavorare con questo sistema è stata condotta dal 2017.

Conosciuto anche come “F-35 killer”, l’S-500 sarà caratterizzato dal missile guidato a gittata estesa 40N6 in grado di ingaggiare bersagli fino a 155 miglia di distanza. Sarebbe in grado di rilevare e attaccare, secondo le informazioni disponibili, fino a 10 testate di missili balistici che volano a velocità di oltre quattro miglia al secondo.

“L’S-500 può essere classificato come la prima generazione di sistemi di difesa spaziale poiché in futuro sarà in grado di distruggere i satelliti a bassa orbita e le armi spaziali”, ha affermato Sergei Surovikin, capo delle forze aerospaziali russe alla pubblicazione Stella Rossa del ministero della Difesa. 

L’S-500 è un supplemento all’S-400 e un sostituto del missile antibalistico A-135 e potrebbe rendere obsoleti i sistemi missilistici statunitensi come il Patriot e il THAAD, nonché i caccia stealth di quinta generazione come gli F-35 e F-22.

Il vice primo ministro russo Yuri Borisov ha informato che il nuovo sistema antimissile è già in fase di scheieramento, secondo quanto riferisce l’agenzia Tass. 

“I test sono terminati e le prime forniture di questo complesso sono iniziate. Non è ancora la gamma completa richiesta da Almaz-Antey Concern. Le configurazioni del complesso sono state discusse”, ha affermato Borisov.

I cieli russi sono praticamente blindati. La tanto sbandierata superiorità dei cieli vantata dagli Stati Uniti, a questo punto, possiamo dichiararla definitivamente archiviata. 


Reset Italia Blog | Politica della Privacy & Cookies