Get a site

Archive | Politica e casta

IN UN MONDO AL CONTRARIO PROLIFERANO TASSE ASSURDE E RANCORE

di ARTURO DOILO Le tasse sono un furto, ma non per chi di tasse ci vive. Anzi, i “tax-consumers” – soprattutto coloro che li rappresentano nelle istituzioni – ne vogliono sempre di più e trovano a prescindere una scusa per raccimolarne in continuazione. E’ l’invidia il miglior carburante per dare ai tassatori sempre più motivi per gabellare i […]

Continue Reading

VENEZUELA, STANDARD & POOR’S DICHIARA IL FALLIMENTO UFFICIALE

di FRANCO POSSENTI Sai che roba dover aspettare l’ufficialità del fallimento di un paese che non riesce nemmeno a fornire latte, uova e farina ai suoi abitanti. Comunque sia, ora che l’inflazione veleggia ben oltre il 1000%, arriva la notizia: l’agenzia di rating Standard&Poor’s ha dichiarato il Paese in “default selettivo” perché non è stato in […]

Continue Reading

CATALOGNA, BALLE DEGLI STATALISTI ITALICI ED ERRORI DEGLI INDIPENDENTISTI NOSTRANI

di GILBERTO ONETO* Dopo avere visto cosa sia davvero successo in Catalogna e come i media italiani abbiano trattato l’argomento col silenzio o la menzogna più smaccata (La Repubblica: “Catalogna: la secessione può attendere”, Wall Street Italia: “Catalogna. Secessione più lontana?”, La Stampa: “Catalogna, vittoria amara per Mas, sfuma la maggioranza assoluta”, Il Fatto Quotidiano: […]

Continue Reading

Quando Gramsci incontrò Lenin (e Trotsky)

Con davvero molto piacere vi propongo questo interessante articolo dell’amico e compagno Bruno Casati, persona di grande valore umano e militante, nonché Presidente del Circolo Culturale Concetto Marchesi. Buona lettura! A.G. In questo anno 2017 si collocano, intrecciandosi, due importanti ricorrenze: l’80° anniversario della morte (27 Aprile 1937) di Antonio Gramsci e il Centenario della […]

Continue Reading

Risparmio tradito, antica tradizione italiana

di Massimo Burghignoli Egregio Titolare, si sa che le banche hanno tradito il risparmio, proponendo a semplici cittadini investimenti rischiosi come se fossero sicuri. Le polizze “index linked”, ad esempio, contrabbandate come prodotti assicurativi, in modo da scansare – secondo loro – gli obblighi informativi correlati ai prodotti “finanziari”. E poi le obbligazioni “subordinate”, eccetera.… […]

Continue Reading

L’Italia e il mercato, it’s complicated

Nuovo piccolo segnale di fumo nella costosissima (per i contribuenti italiani) telenovela Alitalia. Pare che Lufthansa abbia intenzione di offrire 250 milioni per la parte aviation della compagnia, con un organico ridotto di un quarto, a seimila unità. Come da consunto copione, è già iniziato il fuoco di sbarramento, distinguo, puntualizzazioni e patrio orgoglio che… […]

Continue Reading

Scendete da quel cornicione: la vita può regalarvi altre gioie

“Per il sistema del calcio italiano la mancata qualificazione alla fase finale dei mondiali costituisce una perdita economica finanziaria che si estenderà su più anni. Il che non implica necessariamente una riduzione apprezzabile del Pil”. Lo afferma Confcommercio in una nota secondo cui, tuttavia, “sul piano macroeconomico, l’esclusione dell’Italia potrebbe avere effetti rilevanti soltanto se… […]

Continue Reading

I patrioti della leva perduta

Ieri, in Commissione bicamerale d’inchiesta sulle banche, hanno deposto due sostituti procuratori di Milano, Stefano Civardi e Giordano Baggio, che hanno indagato sulla banca nel 2011-12 e dall’estate 2014. L’aspetto più interessante della deposizione è l’identificazione delle cause immediate di crisi della banca senese, che ci offre l’occasione per qualche altra considerazione spicciola. Intanto, i… […]

Continue Reading

Anche con Feudalesimo e Libertà

Sarà che sono stato fuori dal dibattito per una settimana ma io ancora non ho capito – dal punto di vista proprio semantico – cosa c’è dentro l’invocata “unità” politica della sinistra di cui sento oggi tanto parlare. È unità per dare ferie malattie e maternità a chi lavora nella Gig … ___________ “Anche con […]

Continue Reading

SALARIO MINIMO IN CANTON TICINO, UNA SCELTA DAVVERO SCELLERATA

di LEONARDO FACCO Tra gli svizzeri, quelli italiani sono decisamente tra quelli propensi ad abbracciare il socialismo, magari anche con sciocche motivazioni. Vediamo di raccontare quel che han deciso in Canton Ticino un paio di giorni fa, così come lo racconta Repubblica: “Un salario minimo di poco superiore ai 19 franchi all’ora, che consentirà a […]

Continue Reading

BARCELLONA INVASA DA UNA FOLLA AL GRIDO DI “LIBERTÀ”!

di REDAZIONE Circa 750 mila persone hanno partecipato oggi a Barcellona alla grande marcia per la liberazione dei “detenuti politici”, secondo la polizia urbana. La manifestazione si è snodata su 3,3 km. Secondo la polizia, 350 mila persone avevano partecipato all’ultima manifestazione unionista (oltre 1 milione per gli organizzatori) e 700 mila all’ultima marcia indipendentista. […]

Continue Reading

DALL’ALSAZIA ALLA NUOVA CALEDONIA: LA VOGLIA DI SECESSIONE IN FRANCIA

di FRANCO POSSENTI Qualche giorno fa abbiamo scritto delle manifestazioni di solidarietà alla Catalogna, da parte delle comunità che vorrebbero staccarsi dalla Francia per far parte della loro “nazione” d’origine (vedi qui). Ma la scossa geopolitica data dal referendum del 1 Ottobre scorso, potrebbe davvero lasciare l’attuale governo francese in ambasce. Che la Corsica si […]

Continue Reading

AUTOMAZIONE, LO STATO NON PUÒ GARANTIRE UN BEL NULLA

di MATTEO CORSINI “Quando l’economia è in recessione, il migliore approccio probabilmente è una combinazione di stimoli fiscali e monetari. Ma quando la perdita di posti di lavoro è un problema cronico, come ora, può essere necessaria una politica diversa, un lavoro garantito dallo Stato”. Noah Smith ritiene che alla perdita di posti di lavoro dovuto […]

Continue Reading

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Translate »